INFORMATIVE
Adempimenti, Novità

Dal 1° ottobre, per i cittadini, cambiano le modalità di accesso ai servizi on line dell’Agenzia delle Entrate

16 Set 2021

Come riportato dal Comunicato Stampa emesso dall’Agenzia delle Entrate in data di ieri, dall’1 ottobre 2021 l’accesso dei cittadini ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate e di Agenzia Entrate-Riscossione potrà avvenire solo con SPID, CIE (Carta di identità elettronica) e CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
Non sarà pertanto più possibile accedere con le credenziali Fisconline.


Come ottenere SPID, CIE e CNS
Con oltre 24 milioni di utenze già erogate, SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale basato su credenziali personali che, grazie ad accurate verifiche di sicurezza, consentono l’accesso ai servizi online della Pubblica
amministrazione e dei privati aderenti.
Per avere SPID basta scegliere uno dei 9 gestori di identità digitale  attualmente operativi (più informazioni sul sito https://www.spid.gov.it) e seguire le procedure di identificazione.
È necessario essere maggiorenni, avere un documento italiano in corso di validità, la tessera sanitaria (o tesserino di codice fiscale), un indirizzo di posta elettronica e un numero di cellulare personali.
Un altro strumento che permette l’accesso ai servizi della PA è la CIE, la nuova Carta di identità elettronica, rilasciata dal Comune di residenza.
Per utilizzarla al meglio è importante assicurarsi di avere l’intero codice PIN della carta e aver installato sul proprio smartphone l’applicazione “CIE Id”; in alternativa è possibile utilizzare un pc dotato di un lettore di
smart card.
Infine, il terzo strumento è la CNS, la Carta Nazionale dei Servizi, (smart card per firma digitale dotata di certificato CNS), che permette di accedere agli stessi servizi attraverso un dispositivo dotato di microchip.


Nulla cambia per l’utenza professionale
Le nuove modalità di autenticazione non interessano, per il momento, i professionisti e le imprese: le credenziali Fisconline, Entratel o Sister, infatti, continueranno a essere rilasciate alle persone fisiche titolari
di partita Iva e alle persone giuridiche (PNF) anche dopo il 1° ottobre 2021.